Il Direttore

Massimo Fiocchi Malaspina (2)

Massimo Fiocchi Malaspina è nato a Novara e ha compiuto gli studi di pianoforte presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano. Si è diplomato con il massimo dei voti in Musica corale e Direzione di coro sotto la guida del M° Franco Monego, in Composizione con il M° Fulvio Delli Pizzi e in Pianoforte con biennio di specializzazione in Maestro Collaboratore. Ha studiato canto e vocalità con Marinella Pennicchi. Diplomato in Direzione d’orchestra all’Accademia musicale di Pescara sotto la guida di Donato Renzetti, si sta perfezionando al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma con Dario Lucantoni. Si è esibito come pianista solista e in formazioni da camera in conservatori, chiese e sale da concerto a Milano, Novara, Arona, Torino, Pavia, Assisi, S. Margherita Ligure e altri comuni italiani e all’estero in Svizzera, Germania, Spagna e negli Emirati Arabi. E’ pianista accompagnatore delle masterclass della soprano Tiziana Ducati. Ha collaborato con la scuola dei “Piccoli cantori della Cattedrale di Novara”. Viene spesso invitato ad occuparsi di vocalità da numerose formazioni corali della provincia di Novara, del VCO e di Milano. Dirige il coro polifonico “Le Voci del Mesma” con il quale ha un’intensa attività concertistica. Da diversi anni prepara e dirige il coro di voci bianche “Piccolo coro crescendo” dell’Istituto Marcelline di Arona con il quale si è più volte esibito in concerto. Ha costituito l’orchestra d’archi giovanile “Arcata libera” con la quale ha proposto numerosi ed applauditi concerti. È docente presso la scuola di musica Dedalo di Novara di Esercitazioni corali e Voci Bianche, e ha diretto i numerosi concerti dell’Orchestra giovanile Dedalo, del Coro di voci bianche Dedalo e del Coro polifonico Stendhal. È fondatore e direttore del coro di voci bianche “Piccoli cantori di San Marco”, che ha sede nella prestigiosa basilica milanese. In questo contesto, oltre alla direzione dei Piccoli cantori di San Marco, collabora con l’orchestra San Marco, composta da allievi del Conservatorio di Milano, e con l’orchestra della Compagnia per la Musica Sacra. Ha diretto le prime esecuzioni di opere di F. Delli Pizzi, I. Danieli, R. Giavina, F. Dell’Agnese. Ha diretto le sue formazioni corali e orchestrali all’interno di numerose importanti rassegne presso il Teatro Coccia di Novara, il Teatro Gobetti di Torino, la Basilica di S. Marco di Milano, il Conservatorio Verdi di Milano, il Teatro Persio Flacco di Volterra, la Basilica del Sacro Cuore di Lugano, La Pietà di Venezia, la stagione Syntagma di Milano, la Palazzina Liberty di Milano e per la RAI.  Insieme al baritono Niccolò Scaccabarozzi nel luglio 2012 ha ottenuto il secondo premio al Concorso internazionale Giosuè Carducci di musica vocale da camera di Madesimo e nel marzo 2013 il primo premio al concorso di musica da camera Rospigliosi di Lamporecchio. Dall’anno accademico 2008 al 2010 ha collaborato con il Conservatorio G. Cantelli di Novara in qualità di ricercatore-tutor, dopo aver vinto un concorso bandito dalla stesso conservatorio e dalla Regione Piemonte. Nel 2012 ha ottenuto la borsa di studio Master dei Talenti rilasciata dalla Fondazione Crt di Torino.   E’ stato collaboratore della rivista L’offerta Musicale diretta dal M° Giovanni Acciai. Dal 2009 presso il Centro di Salute Mentale dell’ASL di Novara si occupa di un laboratorio corale per la riabilitazione rivolto a pazienti psichiatrici.  E’ ideatore e direttore artistico della stagione di musica da camera NOteMI che si svolge a Novara presso la sala della Maddelena dell’Archivio di stato e a Milano presso la Sacrestia Monumentale di San Marco. E’ direttore artistico del Giugno Musicale di San Maurizio presso il Teatro degli Scalpellini di San Maurizio d’Opaglio, teatro del circuito Piemonte dal Vivo.

Parallelamente agli studi musicali ha conseguito con menzione “Summa con laude” il baccellierato in Filosofia e la laurea in Filosofia Applicata (con una tesi in Estetica e Filosofia della musica dal titolo: Adorno e Webern, due cammini a confronto, Relat. Prof. Roberto Diodato) presso la Facoltà di Teologia di Lugano e l’Università della Svizzera Italiana.